Archivio per ottobre, 2006

Il gusto dell’anguria

Posted in Film fuori concorso on 31 ottobre 2006 by nonsonounacommessa

il-gusto-dellanguria.jpg

Eroticamente squallido.

Il regista Tsai Ming Liang, con poche parole ed immagini forti, racconta la storia di una Taiwan in preda ad una forte siccità, i protagonisti diventano parte di un musical, cantano la loro tristezza in coreografie piuttosto pittoresche.

Le scene di sesso risultano cruente, violente e scevre da ogni effimera bellezza.

****

Annunci

Tecnica da ring

Posted in Diario on 22 ottobre 2006 by nonsonounacommessa

La definizione più semplice di tecnica da ring è: una volta suonata la campanella e l’arbitro dichiara l’inizio della sfida, i combattenti si allontanano dai rispettivi angoli e cominciano a conoscersi, a capire quando attaccare e quando rispondere all’attacco. Per chi come me, pratica discipline come il Full Contact, questa tecnica la si conosce bene, e capita che la si assume anche nella vita quotidiana. Quando nascono delle incomprensioni, mi è difficile non espletare giudizi ed inequivocabilmente necessito di un confronto con la persona in questione.

Sono pienamente consapevole che non tutte le persone sono abituate a questo tipo di atteggiamento e spesso si preferisce sopperire agli eventi e si esterna una sorta di umiltà fittizia che fa comodo a noi e a tutto ciò che ne concerne.

Qualcuno consiglia di non far fronte alle problematiche con questa tecnica; io penso che esistano persone capaci di relazionarsi con gli altri in modo sincero e rispettoso senza necessariamente salire su un ring, ma con rammarico penso anche che vivano persone che solo portandole la sopra capiscono dove finisce la loro libertà ed ha inizio la nostra.

mirabelli-dewulf4.jpg

Le particelle elementari

Posted in Film fuori concorso on 17 ottobre 2006 by nonsonounacommessa

le-particelle-elementari.jpg

Effettivamente, non è proprio il genere di film che dopo averlo visto ti cambia la vita, però aiuta a capire la realtà in cui viviamo. Da vedere proprio per capire quanto la perversione umana può spingersi oltre e quanto invece l’amore può essere forte e duraturo nel tempo.

****

Topanga è partita!

Posted in Vita da videoteca on 16 ottobre 2006 by nonsonounacommessa

broncio.JPGsedia1.JPG

Ebbene sì, Topanga è partita per New York.

Non ci siamo potuti salutare come avremmo voluto, ma io lo faccio qui, ancora una volta ammetto di non aver mai conosciuto una persona così piena di vita. A New York frequenterà un college, farà teatro, canto e ballo. In bocca al lupo e mille, mille baci, per tutti giorni che sarai lontano da me.

Lei

Posted in Diario on 15 ottobre 2006 by nonsonounacommessa

La rete spesso gioca brutti scherzi. Lei lo sapeva ma non le importava, ‘aiuta l’autostima’ diceva. A questo punto non so più cosa credere, lo diceva per rispamiarsi eventuali critiche, oppure egoisticamente non voleva rendermi partecipe della vita parallella che si era creata. Forse la sua vita non era più interessante e aveva bisogno di nuovi stimoli, chissà cosa le suggeriva il pensiero nelle notti insonne trascorse davanti ad uno schermo. Mentre tutto è fermo, la notte avvolge le cose, ma tu le tieni testa, ti sembra di vivere più a lungo, puoi fare ciò che vuoi con libertà e leggerezza. E’ un pò come essere in ferie, non devi rendere conto, perchè le persone di notte solitamente dormono, invece tu scrivi, parli, ascolti musica e spesso sogni un’altra vita, qualcosa che non ha niente a che fare con quella che conduci; inutile quindi sostenere che ti piaccia, perchè risulta una sorta di specchio per le allodole e per i più audaci non è difficile percepire il tuo malessere represso.

In queste situazioni la sincerità pesa, ma bisogna affrontarla senza ripararsi troppo. Prima di accusare gli altri per aver steso l’arringa finale, Lei deve scavare all’interno e capire che non ha l’esclusiva di nessuno, soprattutto di qualcuno che fa parte della rete o della vita parallela che si è creata nella notte.

Lei sa di aver perso, non vuole però che si sappia troppo in giro, è una sconfitta troppo dolorosa per chi pensa di saper combattere onestamente, ma il dramma ancor più grande è sapere che chi trova vie di scampo nella notte, mentre tutto tace ed è lontano da sguardi indiscreti, è poco onesto.

Se combatti in modo sporco, getta la spugna e scendi dal ring perchè per stare lì sopra, bisogna essere audaci.

partner-perfettocom.jpg

Appuntamento a Wicker Park

Posted in Film fuori concorso on 13 ottobre 2006 by nonsonounacommessa

 appuntamento-a-wicker-park.jpg

Una commedia brillante, passionale e commovente. Da non perdere assolutamente.

****

Lui

Posted in Vita da videoteca on 12 ottobre 2006 by nonsonounacommessa

Arriva sempre al solito orario. Verso le sette di sera comincia a guardare le locandine nel pannello delle novità, aspetta il momento giusto per poter dialogare un po’ e come tutte le volte, mi sconvolge con le sue crude verità. Spesso le sue parole mi portano a pensare a quanto possa essere complessa ed abissale la psiche umana. Per ragioni di privacy, non rivelerò il nome della persona e non metterò nessuna foto.

lui: Ti posso fare una domanda.

io: Magari non troppo personale.

lui: Le cose che non capisco di voi donne sono tante. Nella mia vita mi sono sposato due volte, due fallimenti, sbagliando una terza volta, con la convivenza attuale. Ma questi sono dettagli che vorrei tralasciare, tanto non capirò mai dove sbaglio. Torniamo alla domanda: Anche se sei innamorata, li guardi gli altri uomini? E se sì, non ti viene naturale metterti in gioco e se ne vale la pena anche sedurre? Un gioco ovviamente solo tuo, senza far sapere nulla alla persona che ami.

io: Beh, purtroppo io sono la persona meno indicata per rappresentare la categoria femminile. Cercherò comunque di capirti.

lui: Ecco lo sapevo, adesso farai da confessore come al solito e ti fumerai almeno tre sigarette per camuffare il nervoso.

io: Dai, non fare lo stupido, lo sai che alla fine i tuoi racconti mi piacciono.

lui: Ti dico subito che la persona di cui ti voglio parlare la conosci. Non ti dirò il nome perché non è elegante e poi voglio un parere spassionato. Venerdì sera sono andato a ballare con la mia compagna in Versilia. Mentre andavo al bar a prendere qualcosa da bere incontro una tipa di Sarzana. All’inizio mi ha salutato con uno strano sorriso, un po’ incerto ma educato, poi mentre parlavo con un amico, lei ha cominciato a guardarmi con insistenza. Insomma, ogni volta che mi giravo a guardarla la beccavo che mi fissava. Vista la situazione le ho chiesto se potevo offrirle da bere. Lei non ha esitato un attimo e in un secondo si era già fatta spazio vicino a me. Io non sapevo come gestire la cosa, i suoi occhi erano la vera espressione della seduzione femminile. Come mio solito, in cinque minuti mi sono fatto lasciare il suo numero. Lei non è proprio una santarellina, le si legge in faccia che sa come si gioca, anzi oserei dire che per la giovane età, la sa già lunghissima… Lunedì pomeriggio poi, le ho mandato un sms, mi ha chiamato e ci siamo visti. Non ti racconto il resto dell’appuntamento, però sappi che non abbiamo giocato a carte. Adesso mi trovo nuovamente davanti ad un bivio: lei convive con il suo compagno da tre anni, lui è sempre fuori per lavoro, non vanno molto d’accordo ultimamente. Lei dice che lui non ci pensa per niente al matrimonio e ai figli. Addirittura lei crede che lui abbia un’altra. Questa situazione la fa soffrire, però da qualche tempo si è decisa ad uscire. Io non so che dirle, non posso assolutamente avere un’amante, so come vanno a finire queste cose. Tutte le mie amanti sono diventate o mogli o conviventi. Non capisco che cosa c’è che non va in me, non riesco ad essere monogamo, forse sono musulmano dentro? Che pensi?

io: Io penso che tu sia uno stronzo, non troppo diverso da tutti gli uomini basic di questo mondo.

lui: Adesso ti faccio un po’ schifo vero? Lo capisco dalla terza sigaretta che ti sei appena accesa che vorresti che mi volatilizzassi all’istante.

io: Non vorrei essere troppo categorica, però mi chiedo perchè non stai da solo se la tua carne è così debole, perchè devi far soffrire tutte le donne con le quali hai una storia? Non è giusto! Non ci pensi a loro e a quante domande si faranno cercando una ragione al tuo tradimento?