Robert Altman

                            rendercmsfieldjsp-2.jpg

                                                           Filmografia

 

Ed è così che lo voglio ricordare, il giorno dell’Oscar alla carriera.

 

” L’originalità del sarcasmo, la dissacrazione del mito; questa in estrema sintesi la formula dell’universo cinematogarfico di Robert Altman, uno dei registi più importanti e blasonati del cinema americano , in eterno bilico tra l’in e l’off Hollywoodiano, un narratore sui generis, poco incline ad un certo servilismo stilistico convenzionale…”

Annunci

6 Risposte to “Robert Altman”

  1. Non mi ricordo dove, ma a tal proposito ho scritto che ormai uno dopo l’altro tutti i grandi ci stanno lasciando, soli, con tutta la nostra mediocrità! Non riesco infatti a vedere in noi giovani un ricambio degno… eppure loro ci hanno insegnato molto…

  2. Mi dispiace, Francesco, ma non condivido il tuo disfattismo… Anzi.

    Secondo me, i registi emergenti abbondano tra i giovani… …Anche in Italia!
    Che poi la perdita di Altman sia significativa sono d’accordo, ma non si vive di soli “Protagonisti”.

    E comunque, brava Chiara per la sensibilità nel ricordare questo grande maestro!

    Un abbraccio radiofonico. 😉

  3. In parte concordo con Cilions….soprattutto in ambito musicale (volendo allargare il discorso)!

  4. Sai che non mi ricordo di lui? Non ho in mente nessuno dei suoi film…
    Ma hai sentito che è morto anche Noiret? Arrivo tardi forse? Sì eh?! 😉

    Un abbraccione!!

  5. roma, campo dè fiori.
    pizzeria stracolma, caldo mostruoso. la tipa si leva la giacca, poi il maglioncino, poi la camiciola e si lascia in maglietta a mezze maniche. sbuffa e sorride.
    – co sto tempo der cazzo, pe non sudà, me so dovuta vestì a cipolla.
    – enfatti, appena t’ho visto m’è venuto da piagne.

    non c’entra niente con la notizia, lo so, ma sono certo che altman avrebbe riso.
    avrebbe riso se gliel’avessi raccontata.
    questo presuppone che io sappia l’inglese. o che lui avesse saputo il romanesco.
    non ci crederai ma io l’inglese lo so. e forse lui capiva il romanesco, ma questa cosa è accaduta che lui era già bell’e morto.
    eh, la tempistica è importante.

  6. Grazie a tutti per la visita.
    Vi abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: