Il profumo della cultura

 24280056_3c2dd6322d_b2.jpg

Io in libreria ci vado raramente, però vorrei farlo più spesso, chè a me poi leggere mi piace. Quando entro mi drogo di odore, i libri nuovi sono profumati e io m’appresto a sfogliarne tanti, non solo perchè da com’è scritto decido se farlo mio, ma perchè al Mariannoud mica lo vendono sto profumo.

Annunci

18 Risposte to “Il profumo della cultura”

  1. Sta cosa mi ricorda la mia primissima fidanzatina, leggeva una quantità di libri indescrivibile e molti di loro li sceglieva in base alla carta ed al loro odore…buona giornata…

  2. ….che libro hai preso?

    MoF

  3. Mamma mia….l’odore dei libri….quando studiavo e le mie coinquiline tornavano con le buste dei libri…giocavano a farmi riconoscere da quale libreria borri (le librerie delle stazioni) proveniva (a roma ce ne sono diverse)…e io indovinavo sempre…

    bacio

  4. ogni volta che entro in libreria spendo cifre immense soprattutto per le mie tasche…compro…compro…sono letteralmente attratto dai libri, quasi quanto come le fanciulle

  5. io compro solo se la commessa non è una gnocca.

  6. COMUNICAZIONE DI SERVIZIO… 😉

    Partecipa al sondaggio BLOG!!!! qui –>>
    http://www.sid05.com/2000blogger/2000blogger-italiani.asp

    Un abbraccio S.Antonio 🙂

    P.S. Partecipo anche io.

    NOME: Alberto 🙂
    BLOG: http://nimn-alberto.blogspot.com/
    LINK FOTO: http://www.adci.it/dev/soci.asp?tipo=alfa&val=T&ID=423 😉

  7. Sull’odore della cultura domani ti porto un libro… 😉

    Un abbraccio letterario. 🙂

  8. DA ORGASMO

  9. Io evito sempre gli scrittori di bassa statura. I loro libri sanno di tappo

  10. Viva le librerie! (E anche le biblioteche. Anche se tra 2 giorni mi scade il prestito e non l’ho ancora finito! Argh…)
    Ps. a proposito di odori, una mia amica invece adora l’odore di cinema.

  11. per questo probabilmente i libri resisteranno a internet, e ce li ritroveremo ancora tra 2.000 anni
    il libro è un piacere insostituibile, un oggetto di carne cartacea che spesso riserva sorprese e da confidenza poco alla volta…
    bacio e buon we!

  12. Fatto una bella sniffatina di libri quindi….
    buon fine settimana…

  13. Captan- Diciamo che l’odore ha la sua importanza in un libro, d’altronde più sensi si mettono in uso e più c’è la possibilità di non sbagliare, credo. Ti abbraccio.
    MOF- Come Dio comanada di Niccolò Ammaniti,ti abbraccio.
    Pat- E’ buonissimo l’odore dell’appena stampato, se ci penso lo sento. Baci.
    Krepa- e questa è una gran cosa, non credi? Ti abbraccio.
    Mat- Per poi strapparle un sorriso dicendole che rende felice la gente?
    Alby- Va bene, aspetterò, un abbracciograzieperlavisita.
    Frikky- Sempre il solito tu eh! Mille baci.
    Oscar- Ti stimo, è inutile. Ti abbraccio anche, ovviamente.
    July- Ti prego, fatti spiegare che cosa sente, se puoi.
    Baciotti.
    Iperio- Anche i blog non ti credere, alcuni non sono da meno. Buon WE anche a te.
    Paparazza- Non era proprio una sniffatta, era un inebriarsi. Un bacio.

  14. assolutamente d’accordo con Iperio!!!
    ciao e buon finesettimana!!!
    baci! 😀

  15. E’ trooooopppo vero. Il profumo dei libri nuovi, che quando li sfogli esce quel venticello profumato. Una goduria.

  16. Il profumo dei libri vecchi vale ancor più di quelli nuovi.

  17. I libri nuovi hanno un odore inebriante, secondo me! Ecco perchè i quelli scolastici non li apro, così rimangono sempre profumati! 🙂

  18. I libri, senza quell’inebriante profumo, sarebbere ben poca cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: