Diario

Volevo scrivere un post

 innocent_vampire_by_panicalex.jpg

Per cinque giorni ho avuto la febbre, ho avuto la febbre alta alta. Io che non prendevo la febbre alta alta erano almeno dieci, o forse dodici anni che non la prendevo. Mi sembrava di avere una cintura, come quella che si mette ai pantaloni, intorno alla testa, la testa infatti me la sentivo strizzare, me la volevo staccare via dal dolore, e il dolore mi faceva diventare la pelle della faccia bollente e umidiccia. Provavo a dormire ma la testa mi faceva star male, allora mi sedevo sul letto, ma nella testa mi pareva d’aver martelli, allora poi mi alzavo e cominciava la tosse. Mentre tossivo mi sentivo strizzare la testa, e poi quando ingoiavo la saliva, mi sentivo un altro dolore alle orecchie. Mi solleticavano le orecchie quando tossivo, e mi venivano anche delle fitte dietro alle orecchie, come quando si prende il fresco alle orecchie, che lo prendi anche al mare, che poi devi fare gli impacchi alla camomilla. Mia madre quando ero piccola me li faceva gli impacchi, mi diceva, li devi fare gli impacchi che dopo starai bene, e dopo poi ci aveva ragione mia madre, dopo stavo bene. Quando provavo a stare seduta con i tre cuscini dietro la schiena, che mi sentivo come una regina sul trono, prendevo il pc e me lo mettevo sulle gambe e provavo a leggere qualcosa. Resistevo dieci minuti e poi mi veniva da chiudere gli occhi, chiudevo gli occhi per cinque minuti, poi rileggevo, e per almeno venti volte di seguito credo d’averlo fatto. Mi dicevo che dovevo scrivere un post, ma poi non sapevo cosa scrivere nel post, mica posso scrivere un post che non dice niente, che poi come si fa a scrivere qualcosa che non dice niente, io non ho mai letto niente che non dicesse niente, che lo scrivere è fatto di parole e le parole qualcosa dicono. Allora alla fine mi son convinta, ho preso carta e penna perchè il pc era troppo distante, e se poi mi veniva da fare una pausa delle mie, mi potevano prender fuoco le gambe a tenerlo acceso sulle gambe. Mi sono messa gli occhiali e ho subito scritto una frase: io sono un’osservatrice, una persona che osserva vuol dire che ha una posizione. Poi ho buttato indietro la testa, ho appoggiato carta e penna, e ho dormito per qualche ora. Tre giorni sono passati da quando ho scritto quella frase, volevo scrivere un post e iniziarlo con quella frase li, ma chi ce la faceva a scrivere un post con la febbre a trentanove.

Annunci

27 risposte a "Volevo scrivere un post"

  1. Kiara, povera, anche tu colpita dalla febbre, e che febbre! Comunque la frase è bella, mi ci ritrovo, non solo nel senso che ho una posizione ma anche nel senso che mi piace guardare le cose con attenzione focalizzata e non solo “vederle”. Me ne sono accorta ancora di più a Budapest…Bacio!

  2. Mi raccomando, non ti trascurare perché con questa influenza pestifera è facile avere ricadute. Diverse persone che conosco hanno avuto la febbre, si sono trascurate e dopo una settimana erano ancora sotto… febbre 38-39, stesi a letto come pugili al tappeto.

  3. spero ti sia ripresa del tutto. I postumi della febbre sono noiosi e fastidiosi…(io mi sento il cervello sommerso)
    meno male che ci sono persone ancora capaci di osservare. Ormai in molti vanno troppo di fretta…

    ciao

  4. …a me la febbre non ha proprio preso…non mi avrà MAI! aAnche perchè già tutti i virus che ho addosso alla febbre ci fanno le pippe…

    ..splendidamente sgrammaticato questo post…;-)

    vedi tu andare in giro biotta con solo gli stivali sopra?

    MoF

  5. Ops …. ho già dato due volte per quest’anno … che pa**e.
    Per fortuna la mia amora si è presa cura di me con molta dedizione ….
    La notte … mentre deliravo mi prendeva pure in giro!

    Ciao
    Miky

  6. Io lunedì avevo la febbre, ma grazie alla mia infallibile terapia mi è passata subito. Basta ignorare la febbre, affinchè si offenda e se ne vada…Con me funziona! 😉

  7. Ciao kiaruccia, infatti in questi giorni avevo una strana sensazione. Per la febbre forte devi bere un bicchiere di CocaCola, una volta la si usava per la febbre forte perchè nasce come medicinale e poi come bevanda, spero di sentirti presto, un bacino Poeta

  8. July- Osservare è importante sì, a volte più delle parole. Com’è andata a Budapest? Stato bello? Baci.
    Daniele- Come pugili al tappeto, bella quest’espressione, baci.
    Guressa- Terribile cara, è stato terribile, mille baci.
    Captain- Alla fine l’ho messo giù, non ce la facevo, baci.
    Dalianera- Pensa che quest’anno mi sono pure vaccinata, mai fatto un vaccino, devo dire che mi è servito, baci.
    Erika- Hai ragione, viviamo troppo freneticamente, baci.
    Andrea- Grazie caro, baci.
    Brì- Sì, alla fine ce la faccio sempre io, baci.
    Silence- Sono copertissima infatti, grazie e baci.
    MOF- Visto che pirla che sono, baci.
    Fede- Ho reso l’idea sì, baci.
    Alby- non ho più il tuo numero Alby, che dici me lo mandi un sms, baci.
    Miky- Ho delirato pure io la notte, e mi hanno presa per il culo anche a me, baci.
    Oscar- Si dai, metti un bel rapanello, sia mai che mi porti un po’ di fortuna, baci e grazie per il pensiero.
    Mad- La prossima volta ci provo pure io, promesso, baci.
    Poeta- Ce l’ho fatta, sono salva, baci.
    Babilonia- Benvenuto, grazie, un abbraccio.
    Anonima- Benvenuta e grazie. Un abbraccio.
    Matteo- E’ colpa tua, la Norite me l’hai attaccata tu, mille baci.
    Sò- Benvenuta, che gran bel film, il labirinto del fauno, sei volte l’ho visto, un abbraccio.

  9. Ciao complimenti per il blog, mi piace il modo in cui associ le immagini ai pensieri. Ho lasciato un commento riguardo al Labirinto del Fauno ( questa settimana al Cinema Massimo di Torino per chi fosse interessato!) Ciao da So’ ( amica di giulia )

  10. sempre stare con un foglio di carta in mano e quando c’è l’ispirazione…scrivere…
    così anche se non riuscivi a stare sul PC, avresti potuto scrivere sul foglio

  11. azzzzzz mi spiace! sperso sia passata……ma ti posso capire….eccome se posso! Pensa alla tua febbre….e raddoppia l’intensità dei sintomi..e otterrai ciò che accadde a me a gennaio 😦 ti risparmio i particolari eheh……ahhhh la peggior febbrA (maccio capatonda docet) della mia vita, traumaaaaaaa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...