l’uomo tamagotchi

Ve lo ricordate il tamagotchi.. Io mi ricordo che a diciassette anni ne avevo uno, uno bello di colore viola, il mio animale era il cane. Bastava poco per farlo vivere il tamagotchi, gli davi da mangiare, e se non gliene davi suonava l’allarme, lo dovevi far giocare, e giocavi almeno per mezz’ora e il livello dell’umore si alzava. Poi c’era il momento che defecava, non potevi mica lasciarlo in mezzo a montagne di cacca, non era bello e poi soprattutto il suo umore scendeva a picco, e il cane deperiva. Sto giochino scassamaroni era una roba allucinante, io mi ricordo che anche a scuola era tutta una preoccupazione, ne parlavamo fra di noi scolarette come fosse una cosa importante, come fanno le mamme quando vanno alle udienze, tipo così. E poi ricordo ancora il giorno che Dupall morì, questo era il nome del cane, e du palle lo era davvero, ma nonostante tutto, quella piccola bestiola virtuale aveva lasciato un vuoto dentro di me, e nelle mie giornate che susseguirono.

Adesso io stasera riflettevo un po’ su tutto, e solo ora capisco perchè il tamagotchi avevano detto che era educativo. Pensa alla tua vita donna. Tu passi tutta una vita ad aspettare che uno ti si pigli, vai in palestra con la vana speranza che mentre cammini i tuoi polpacci non facciano palleggiare le tue chiappe, vai dall’estetista a farti i baffi, sia quelli superiori che quelli inferiori, e a decespugliare la tundra violenta che ramifica sulle tue ginocchia, e se non bastasse ancora vai anche a farti qualche lampada, tanto per far diventare le zampe di gallina in zampe di cammello. Poi magari sei anche una che appena si sposa cominci a comperarti tutte le riviste di cucina, e dal non saper cucinare neppure un uovo, diventi Vissani. Dopo qualche anno, annoiati dal vivere a fotocopia, cioè un giorno vale l’altro che tanto sempre le stesse cose fai, decidi di avere dei figli, ti sbragagni, non te ne importa più na mazza, tanto ora non hai più neppure il tempo di toglierti i peli neri che ti vengono sul mento, e quando vai in bagno e vedi la schiuma da barba ti verrebbe voglia di fare come fa tuo marito la mattina. Passa il tempo, i figli crescono se ne vanno e ormai la tua pelle si avvizzisce stile culo del macaco, e vorresti urlare dalle vampate di calore di un corpo che ormai ha smesso di ringiovanire. Adesso ti fai due conti e pensi a quando è stata l’ultima volta che hai fatto arrapare tuo marito, e invece di essere contenta che i tuoi figli si fanno i cazzi loro, vivi la solitudine, anche se siete in due, ma ormai il concetto di essere in due non esiste, chè tanto il marito fa la settimana enigmistica oppure va a pesca. E ti senti ridicola magari a farti carina per lui, a preparargli una cena o ad aspettarlo sulla porta con lo sguardo che una volta lo faceva sbavare, quello stesso sguardo che non riesci più a fare, un po’ la pesantezza delle rughe da sharpei, un po’ l’inespressione di questi anni vissuti in letargo. Ed è allora che t’incazzi, hai passato una vita dietro ai fornelli con un battipanni nel culo, e il ferro da stiro nella mano non occupata a cucinare e adesso vorresti anche un po’ di comprensione, non hai mai fatto ferie dalle tue mansioni familiari, la tua pensione dovresti godertela no? Ma i mariti invece preferiscono le carte e le bocce della bocciofila, e non solo le bocce della bocciofila, loro basta che alle sette in tavola si possono sbottonare i pantaloni dopo essersi spazzolati il tuo operato, che ti ha impegnata dalle nove del mattino, solo perchè lui ti ha chiesto le cotolette e le lasagne al forno. Poi fa due peti e ruttazzando se ne va in camera, manco si piega i vestiti, e nel tempo che tu impieghi a lavare i piatti e a dare l’acqua ai gerani ( è un classico, dopo una certa età ti viene il pollice verde, forse perchè devi dare un senso alla tua vita), te lo ritrovi russante peloso e magari anche un po’ panzone con le gambe aperte sul letto. In quel momento vieni catturata dall’irrefrenabile voglia di castrarlo, tirargli un calcio la sotto, giusto perchè anche oggi non ti ha neppure chiesto come stavi, però lui ti ha raccontato che il suo amico Osvaldo ha trovato una rumena di trent’anni che si prende cura della casa e del suo augello..

La mia amara constatazione di oggi è questa, l’uomo è come il tamagotchi, mangia, defeca, gioca e dorme, però solo se sei tu a ricordartene, che se no deperisce..

Mai andare al barbecue dai vicini, poi torni a casa con certi pensieri ..cidenti..

Annunci

71 Risposte to “l’uomo tamagotchi”

  1. Titty rilassati, vogliamo aprire una parentesi sull’universo femminile.. ecco parcondicio
    bla bla bla, quante cose vorrei scrivere adesso, haahah haha haahah…

  2. Quel tamagotchi credo fosse una grossa cavolata. Certo la visione descritta lascia spazio solo ad una calibro 22 o meglio ad una 357. Però in effetti molto spesso purtroppo accade.
    però guarda che non sempre è solo l’uomo il tamagotchi della situazione

  3. uhm..ho 42 anni, sono sposata da 21
    ho tre figli ancora relativamente piccoli
    mi hai fatto venire la voglia di uccidermi….

  4. GRANDEEEE!!! però non sono sposata e, pensa, hai fatto venire anche a me la voglia di uccidermi 🙂

  5. …dammi una lametta che mi taglio le vene….

    Che pauraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!

    Però Kià……SEI UNA GRANDEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!

  6. grande discorso …. ma io non mi considero un Tamagochi … !!!
    ….. al massimo una Playstation 3 ….. !

  7. “ti sbragagni” non la conoscevo questa parola è fichissima ti faccio i miei complimenti!!!!

    Beh sentirmi un potenziale tamagochi non è uno stimolante per tutte le mie buone intenzioni future cmq quello che hai descritto lo rivedo in tante coppie che mi capita di osservare…
    Sai cosa ti dico che questo tuo post me lo voglio ricordare perchè spero di non far sentire la donna che mi ha fatto innamorare la proprietaria di un tamagochi se sbragagnerà sarà anche colpa mia e questo non me lo potrei perdonare!!!

    Grande Kiara

  8. In effetti, se manca l’amore in una coppia, questo è lo scenario… 😯
    Per questo forse è meglio una chiacchiera in più e un preservativo in meno, prima di Tamagotcharsi.

    O no? 😛

    Un abbraccio megliosoliche… 🙂

  9. @Zabaione- Quanto mi piace quando mi chiami Titty!!! baci.
    @Henry- Verissimo, conosco uomini che allevano pure i figli si, ma quest’immagine era quella che mi si presentava al barbecue, non voleva essere un’offesa anzi.. baci.
    @Artemisia- Ma no cara ci mancherebbe, anzi, essere sposati da così tanto e non aver ancora castrato tuo marito ti fa onore, vuol dire che c’è amore, non come quella coppietta di sessantenni che abitano vicino a me, la nostra è un’altra generazione, comunque benvenuta e baci.
    @Brì- Tu non hai idea di quanti pensieri percorrevano la mia mente mentre li osservavo, quando lui poi è stato a grattarsi il culo per dieci minuti fissando un punto nel vuoto, mi sono sentita gelare il sangue.. bacini.
    @Pat- Grazie Pat.. e la lametta non te la do, vediamo di trovarci qualcuno che collabori, invece di farci crescere la barba e il cofano posteriore in silenzio.. baciniii
    @Andrea- Ahahhaahhahha, la Play, altro elemento di disturbo.. ahahahhhahhahah! baci.
    @Ganassa- ‘Ti sbragagni’ è una parola toscana, lo si dice quando una donna diventa un panfilo, di solito dopo una serie di gravidanze.. è bene che tu te ne ricordi, mica facile la vita matrimoniale, baci.
    @Alby- Adesso io non voglio dire che fra di loro non ci sia amore, però magari dopo quarant’anni insieme uno si fa delle domande, e a volte le risposte sono difficili da accettare, tipo la vecchiaia, quella arriva senza essere invitata, e già quello per una donna è un duro colpo.. baci.

  10. benessere Says:

    picturing the everyday life. eccezzionale. ad ogni riga sempre più vero. tristezza per la popolazione maschile, di cui faccio parte. vado ad ordinare cosa voglio per pranzo, LOL

  11. La vecchiaia non dipende dai Tamagotci.
    Invece io penso che quando tu ami qualcuno al punto tale da vederlo bello anche in versione Tamagotchi, allora hai davvero raggiunto la felicità… 😛

    Mi spiego meglio: la più bella scena d’amore mai vista in un film, secondo me, è quella in cui lo psicologo interpretato da Robin Williams in “Will Hunting – genio ribelle” parla di sua moglie: “sai cosa la rendeva speciale per me? Erano i suoi difetti. Tutte quelle piccole debolezze che conoscevo solo io… Mia moglie aveva il vizio di scorreggiare a letto!”

    La differenza tra sesso e amore è questa.
    Perché tanto, prima o poi, tutti ci sformiamo e invecchiamo ma se hai al tuo fianco qualcuno che ti ama e che ti accetta per questo, la vecchia
    ia non solo non fa paura ma anzi è una stagione alquanto desiderabile.

    Il sesso è bello, ma è sopravvalutato.

    O forse scrivo così solo perché lo faccio malissimo… 😯 😛

    Dai, tanto hai capito. 😉

    Un abbraccio sentimentale 🙂

  12. mi hai ispirato l’ultimo post!!!!
    merci

  13. ……ma perchè devi elencare una serie così infinita di luoghi comuni tutti uno dietro l’altro….quest’orgia di femminismo becero e pessimismo cosmico….marò….trovati un fidanzato che ti trombi, non uno che ti coccoli….

    eheh

    MoF

  14. Salve a tutti , io sono The Cousin… Rispondo all’ultimo commento e al post :
    @ Master of fouls : Mia cugina ha la fortuna di avere un ragazzo splendido che oltre a coccolarla e viziarla la tromba anche dal mattino alla sera 😉 pero’ ha voluto scrivere questo post ,penso , per darci un monito su come un uomo non dovrebbe essere se ama la sua donna e ,per questo ,la ringrazio.
    @ Il Post : Beh , tanto per cominciare il tamagotchi sarai te stronzona 😀 Io ho 21 anni e sinceramente un pò di ragazze me le sono “passate” (modesto) e mai però mi sarei immaginato una vita con loro , o una vecchiaia , o anche solo un matrimonio con relativo divorzio per poi risposarmi. Questo fino a 1 mese e mezzo fa, fino a quando non ho conosciuto Cristina : una ragazza delle tante , una 17enne ,a mio giudizio molto carina , che mi ha lasciato il suo numero di telefono , tra un vassoio e l’altro del ristorante , una sigaretta e uno sguardo; poi uno sguardo diverso , un sorriso ed ecco una sensazione mai provata prima , quasi viscerale , che mi attraversa tutto ,passando anche per i testicoli ( ovviamente ) fino ad arrivare al cuore. Ora siamo felicemente innamorati e la mia unica preoccupazione è quella di farla sentire sempre al primo posto , sempre la cosa più importante , non farle mancare carezze , baci , complimenti , sguardi…insomma tutto quello di cui ha bisogno e ovviamente anche fare l’amore. Il sesso ,sì , è sopravvalutato ma l’amore ,invece, è sottovalutato e se due persone sono innamorate il “fare l’amore” (non il sesso) viene sempre fuori da sè , anche due o tre volte al giorno nei luoghi piu disparati. Per lei ovviamente è uguale , non mi fa mai mancare niente , non le devo chiedere niente ed è sempre lì con me e per me. Nonostante la tenera eta’ di entrambe , parliamo anche spesso di figli e sogniamo la nostra vita coniugale e matrimoniale sperando di stare insieme per sempre , perche nè io nè lei abbiamo provato mai sensazioni simili in tutta la vita . Siamo le due meta’ che si completano. Tirando le somme di tutto quello che ho scritto (un pò in stile , se vogliamo , Stilnovista) , se si arriva nella vita a considerare il/la proprio/a uomo/donna un Tamagotchi vuol dire che si è sbagliato tutto nel valutare sia i proprio sentimenti sia i sentimenti del partner , inoltre l’errore si è prolungato nel tempo fino ad essere quasi irreparabile (vedi la presenza di figli). Quindi chiudo la mia digressione autodescrittiva ,autoreferenziale e critica con una massima da me appena elaborata : Chi è causa del suo Tamagotchi , pianga sè stesso. 🙂
    Buona Vita a tutti e un bacione enorme alla mia cuginetta preferita 😛

    By Er Meraviglia XD

  15. Ehm ciò non significa che io non mi sia “sbragagnata” x far sti tre figli o che lui non abbia pancetta e qualche capello in meno
    però lui dice che se ciò la panza è petchè lì ci sono stati i nostri figli e che se ha meno capelli è perchè è aumentato il testosterone…(hihihihihi)
    però ancora son solo 21 anni…
    tra 20 anni ti saprò dire..x ora ancora mi chiede come stò
    un bacio e grazie dell’accoglienza 🙂

  16. Sembrerei quasi io, se ogni tanto non le tirassi qualche sberlone mentre mi critica per la mia abitudine di pisciare sulle tende

  17. Ho dei gerani bellissimi sulla terrazza, e di anno in anno diventano ancora piú belli.
    Quello che hai descritto sembra un’incubo, e avere un uomo, e magari anche un figlio addolescente in casa é come convivere con l’Al Queida. calzetti sparsi ovvunque, computer e Tv sempre occupati, gabinetti sempre sporchi di pipí (hanno giurato di sedersi, ma appena non gli controlli pisciano in piedi, sembra una vendetta).
    Cosa fare? non lo só, a volte mi incazzo e allora sono l’isterica che deve curarsi i nervi (secondo loro) a volte me ne frego e chiudo gli occhi, ma non é sempre facile.
    Meno male che ho anche una femmina!

  18. ordino un vodka-redbull anche per te?

  19. o qualcosa di più forte? o un banalissimo limoncello?

  20. Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty, Titty,
    ED IO QUANTO TI PIACCIO ?

  21. Negozio di Mariti: A New York è stato appena aperto un nuovo negozio dove le donne possono scegliere e comprare un marito.

    All’entrata sono esposte le istruzioni su come funziona il negozio:

    1) Puoi visitare il negozio SOLO UNA VOLTA.

    2) Ci sono 6 piani e le caratteristiche degli uomini migliorano salendo.

    3) Puoi scegliere qualsiasi uomo ad un piano oppure salire al piano superiore.

    4) Non si puo’ ritornare al piano inferiore.

    Una donna decide di andare a visitare il Negozio di Mariti per trovare un compagno.

    Al primo piano l’insegna sulla porta dice: “Questi uomini hanno un lavoro.” La donna decide di salire al successivo.

    Al secondo piano l’insegna sulla porta dice: “Questi uomini hanno un lavoro e amano i bambini.” La donna decide di salire al successivo.

    Al terzo piano l’insegna sulla porta dice: “Questi uomini hanno un lavoro, amano i bambini e sono estremamente belli.”. “Wow” – pensa la donna, ma si sente di salire ancora.

    Al quarto piano l’insegna sulla porta dice: “Questi uomini hanno un lavoro, amano i bambini, sono belli da morire e aiutano a fare le faccende di casa.”“Incredibile! – esclama la donna – Posso difficilmente resistere!” Ma, detto questo, sale ancora.

    Al quinto piano l’insegna sulla porta dice: “Questi uomini hanno un lavoro, amano i bambini, sono belli da morire, aiutano nelle faccende domestiche e sono estremamente romantici.”La donna è tentata di restare e sceglierne uno, invece decide di salire all’ultimo piano.

    Il cartello del sesto piano: “Sei la visitatrice N° 31.456.012 di questo piano, qui non ci sono uomini, questo piano esiste solamente per dimostrare come sia impossibile accontentare una donna. Grazie per aver scelto il nostro negozio!

    Di fronte a questo negozio è stato aperto un Negozio di Mogli.

    Al primo piano ci sono donne che amano far sesso.

    Al secondo piano ci sono donne che amano far sesso e sono ricche.

    I piani dal terzo al sesto NON SONO MAI STATI VISITATI.

    ———————————————————————-

    Come stai oggi Titty? Sei pronta per affrontare la giornata!?
    :Kiss

  22. Ahahah geniale!

    Ci vuole grande intesa e desiderio di entrambi a non “lasciarsi andare”.

    Come ci sono tante, troppe coppie come quella descritta, ci sono pochi esempi di che mostrano il contrario (almeno tra le mie conoscenze).

    Uno sforzo sovraumano, ma che da grande soddisfazione.

    Luca Musicomane.

  23. Orbene, cara nonco, amica mia e non della ventura, sai bene quale profonda stima io nutra nei tuoi confronti, ma cerchiamo di riportare le cose sui giusti binari, poiché il deragliamento con scontro frontale è prossimo, se si continua così. Il tuo post, come al solito scritto con uno stile a dir poco divino, è ricco, purtroppo, di inesattezze storiche e di infondate dicerie.
    Forse un tempo era come dicevi, l’uomo era un tamagotchi? No, diciamo che era la donna una cogliona. Perché, fino a qualche anno fa, era per la donna prioritario il “sistemarsi”: trovare un uomo che se la sposava e che le dava un paio di succhiamammelle da crescere. Dopo aver raggiunto il proprio scopo, come tu giustamente osservavi, la donna era solita avvizzirsi e lasciarsi andare. Per alcune è ancora così oggi. Ed è per questo che la donna era – e taluna è – cogliona: l’importante per lei era raggiungere il “bottino”: aka una posizione sociale non troppo deprimente, il pane per vivere, un paio di figli di cui uno far diventare Einstein e l’altro una letterina (oppure a molte bastava anche una pensione di invalidità fasulla per “sistemare” il figlio fannullone), etc. Posso assicurarti che per molte donne, soprattutto al sud e soprattutto nel “popolino”, è ancora così. Sono come cani addestrati per “SISTEMARSI”. Le migliori scopate le ho perse perché a un certo punto della loro vita dovevano “sistemarsi”. Dopo qualche anno però le ho ritrovate ^_^. Quindi, non uomo tamagotchi ma cogliona la donna che invece di conquistare giorno per giorno il proprio maritino infornasperma e portasoldi si sente sicura della posizione raggiunta e pensa di poter vivere di rendita, senza pensare all’assalto delle giovincelle dell’est, bone come poche italiane, con dei corpi tonici, sodi, belli, e terribilmente porche. Cazzo ma cosa dovrebbe fare un uomo? E’ ovvio che anche tu, trovandoti in una situazione simile, ti scoperesti una polacca. Ma per quale motivo rinunciare alle emozioni anche a 50-60-70 anni? Per una che non si fa neanche i baffi? Bene, care donne: ve la siete cercata VOI. E non venire a raccontarmi dei peti, rutti, etc.: NOI DECADIAMO NON APPENA DECADETE VOI, MAI PRIMA. E’ questo che mi fa ridere delle donne: non sanno riconoscere causa ed effetto: pensano di poter giudicare gli effetti senza aver analizzato, sviscerato e semmai eliminato le cause. E’ davvero tipico del genere femminile, poiché, ahimè privo di logica: poche donne sanno ragionare e quelle che lo sanno fare non si degnano di applicare la logica alla vita reale ma solo a qualche altramateria (matematica, giurisprudenza, economia… mai vita reale!).
    Ma non voglio giaculare o eiaculare contro le donne. Come ti dicevo, fino a qualche anno fa era così. Ora c’è un’inversione di tendenza: c’è la tendenza, da parte delle donne di “mezza età” (ho letto qualche giorno fa che non è reato chiamare una donna di “mezza età”, ma te pensa quanto siete permalose che ci portate in tribunale per queste puttanate), di trovarsi amanti molto più giovani. Non me lo invento, è una vera statistica pubblicata su giornali e riviste tipo “Playboy”, che poi è l’unica che compro assiduamente oltre all’Osservatore Romano ed Avvenire. Davvero: le donne stanno scoprendo la gioia di farsi una sana scopata con qualche ragazzino, che è ben felice di trovare in loro una “nave scuola”. Insomma, amica mia e non della ventura, anche grazie alle nuove tecnologie, internet per rimorchiare, il cellulare per mandare le foto nude e per avere un numero telefonico tutto per sé dove mandare e ricevere sms dal proprio giovane amante, la webcam per spogliarsi esibendosi, l’automobile per raggiungere il motel dove avverrà il fugace e furtivo congresso carnale, le donne di mezz’età, inteso in senso ampio 40-50-60, hanno anch’esse, come i maschietti con le polacche, ritrovato il gusto di una seconda giovinezza. Per carità, nulla di male e siamo tutti felici. Però almeno non ci rompete i coglioni chiamandoci tamagotchi. Ma, soprattutto una considerazione: se voi donne non vi sentiste “arrivate” dopo il matrimonio e un paio di figli ma vi sentiste come delle eterne fidanzate, se anche a 60 anni vi venisse voglia di mettervi una bella minigonna, due autoreggenti e un perizoma da porcelle (dopo esservi depilate, possibilmente e tagliate i baffi) potete star certe che vostro marito non andrebbe mai con una polacca, ma si accontenterebbe della Vs carica erotica, che per quanto per chiunque può sembrare ridicola, per Vs marito sarà sempre la cosa più arrapante del mondo. Perché Vs marito non vi ha sposato solo per fare due figli e farsi cucinare, ma perché impazziva per i Vs pompini con risucchio. Amiche mie e non della ventura, tutto sta a non decadere come isotopi radioattivi non appena sposate. Ricordatevi: voi decadete, noi decadiamo. E’ la bellissima caratteristica dell’uomo: non far mai nulla per primi.
    In ogni caso, un appello alle donne che leggono: DATELA. DATELA. DATELA. Tanto poi ve la si restituisce.

  24. hmmm… veci più vi leggo più mi sento fuori dal mondo…hmm hmm
    tanto per cominciare il mio tamagotchi era taroccato ed era un draghetto..o un dinosauro…non l’ho mai capito….
    poi non bastava giocarci, dovevi pure farlo vincere sennò altro che scendergli l’umore…moriva di tristezza.
    Forse è da lì che ho deciso che mal che vada, se mai arriverò ad essere “vecchia”, sarò la zia rock zitella fuori di testa. Almeno non avrò nessuno da lasciar sempre vincere *spero che mia sorella non la pensi come me sennò sono fregata, addio nipotini*

    un segreto per il police verde ad ogni età….cactus 😉 😛

  25. p.s.
    @ estasi della carne….. e la logica direbbe che x forza è la donna a dover conquistare l’uomo giorno x giorno? ma scendete un po’ dal vostro trono ometti. tsk tsk

  26. L’uomo smette di conquistare la donna quando la donna smette di conquistare l’uomo. Ribadisco: noi uomini non agiamo MAI per prima. Un po’ per principio, un po’ per pigrizia, “un po’ per celia e un po’ per non morire” (cit.).

  27. dunque siamo coglioni tutti.ognuno a modo suo.

  28. Assolutamente sì. Ma prima le donne 😉

  29. Concordo pienamente con Estasidellacarne aka estasidellemaialate aka Superpervertitochegasacomunqueunamarea. A modo suo (come al solito) ha detto la pura e semplice verita’ e quando le donne se la sentono dire si incazzano da morire anche perchè è scentificamente provato che il cervello delle donne in media ha molte meno terminazioni nervose e quindi meno predisposte al ragionamento anche se molto molto piu’ intuitive di noi uomini. Cmq senza di loro purtroppo la nostra vita non servirebbe quasi a niente 🙂 quindi Viva la Foca e che Dio la benedoca

    By Lo Splendido (il Cugino)

  30. @ estasi, beh chi tardi arriva male alloggia. almeno x una volta ho il posto in prima fila. olè! ye ye! 😀

    @Nicola, io non ho niente contro la verità che uno mi dice.se non è arrogante e me la spiega.
    ma a scuola fin da piccola persone con molte + terminazioni nervose di me mi hanno inculcato il metodo del “provare per credere” dunque per voi uomini avendo + terminazioni nervose dovrebbe essere un gioco da ragazzi provare a mettervi nei nostri panni. Certe cose tipo tenerti un bocia in pancia x 9 mesi e poi doverlo buttare fuori da un passaggio così piccolo ecc, sono x ora impossibili.
    Ma il resto… Mi piacerebbe x una volta “fare scambio” e vedere come ne usciresti tu o chiunque altro essere con + terminazioni nervose alla fine di una giornata tipo di una donzella-madre-moglie media.
    Avendo tutte queste terminazioni nervose in + potreste farlo una volta, per un giorno, e così metterci tutte a tacere con trionfo.
    ma?
    Quando le vostre terminazioni nervose avranno voglia di passare dalla teoria alla pratica sarà lieta di essere illuminata dalla verità e pronta a redimermi

    😛

    ^_______^

  31. Chi è causa del suo Tamagotchi , pianga sè stesso!!!! è geniale!!! La condivido e continuo: siccome la coppia è fatta di 2 persone ciò che si ottiene è il risultato della media dei comportamenti… se l’uomo diventa una sorta di larva umana non è solo colpa sua… se l’uomo resta premuroso, affascinante e dinamico non è solo merito suo… insomma il tempo passa ma bisogna cercare di mantenere un buon equlibrio… in 2!
    Buona coppia a tutti;)

  32. @Joe : Mia cara io parlo di dati scientifici e non di mie macchinazioni o fantasie di scambi intercorporali stile film americani anni ’95. Cmq puoi chiedere alla mia cugina , se c’è una persona che almeno moralmente e psicologicamente cerca di mettersi nei panni degli altri sono io e non me la sento di prendere delle specie di prediche stile Maria de Filippi ad Amici sulle difficolta’ attraversate dalle donne incinta perchè sono discorsi fritti e ri-fritti con le donne che si autocommiserano e si autoconfortano. Ti ripeto piu di dire che senza di voi non esisteremmo non so come darvi atto di quanto siete meravigliose. E proprio tu che sei partita con quest’idea di predicarmi di pensare un’esperienza extrcorporale di uomo-donna incinta, prova tu a metterti nei panni di noi uomini che impotenti dobbiamo vedere le nostre amate soffrire e prendersela con noi , fidati che è molto peggio, perchè non c’è cosa peggiore di vedere la persona amata soffrire e non potere fare quasi niente . Cmq prendo atto dei tuoi consigli Joe e ne faro’ tesoro . A presto.

    By il Totale XD

  33. Kiara, sei grande! Ma vedi un pò che putiferio che scateni, e sei lontana. Figurati da vicino. Baci.

  34. @ Nicola, io non predico niente a nessuno.
    nè inneggiavo a esperienze extracorporali. era x dire ke è ovvio e palese che un uomo è pur sempre un uomo e una donna è pur sempre una donna (*e meno male*), e non ci si può “scambiare” in tutto e x tutto è impossibile.
    Il post di Kiara parlava di cose tipo cucina-lava-porta i bimbi a scuola-lavora-pulisci-stira-ti esaurisci. La media degli uomini medi contribuisce gran poco a questo gran trambusto di cose da fare, eppure si abbruttisce lo stesso tipo omersimpson-panza-canottiera-ascella pezzata-ecc. dunque mi chiedevo, se fossero loro a fare tutte quelle cose, come ne uscirebbero? provare x credere
    Una donzella così esaurita posso ben capire che non abbia + la forza e/o la voglia a fine giornata o fine settimana di andare in palestra-farsi bella-mantenersi affascinante-continuare a conquistare il suo uomo giorno x giorno. E cosa può pretendere l’homer simpson della situazione che tanto alla fine fa uguale?al massimo ti incoraggia con un rutto in faccia.
    io dico che non può pretendere proprio un bel niente.
    E i dati scientifici sulle terminazioni nervose ecc cosa vogliono pretendere?
    Siamo tutti sulla stessa barca e fine della storia, con + o – terminazioni nervose se si vuole andare avanti in santa pace sarebbe carino remare in 2 punto e basta.

  35. Post bellissimo! Hai scatenato un putiferio! 🙂
    per fortuna non è sempre come descritto…si può sempre scegliere..Da coglioni sarebbe rimanere ingabbiati in una vita infelice.
    baci!

  36. Sempre a piangervi addosso e a criticare il genere maschile… dovreste smetterla con gli stereotipi e chiavare di più, care donne. nessuno pretende che siate tante piccole veline, noi vi amiamo con i vostri difetti, la vostra cellulite etc. Quello che ci manca è il vostro dinamismo intellettuale, è quello che si avvizzisce con il matrimonio: l’avvizzimento del corpo ne è solo una conseguenza. E sono certo che se chiedi a Marge Simpson cosa pensa del fatto che Homer è in mutande a bere birre ruttando sul divano lei dirà che “ama il suo papino che è tanto dolce, affettuoso e premuroso”. Perché Homer è molto dolce con la sua Marge, anche se rutta-peta-beve-etc. Iniziate a lavorare sul rapporto, a stupire giorno per giorno il vostro uomo, a conquistarlo tutti i giorni…
    Le terminazioni nervose di cui parla il buon Nicola sono semplicemente una spiegazione scientifica per farvi capire che non usate la logica nel rapporto a due. E’ vero, siete irrazionali, isteriche e nevrotiche nella sfera sentimentale. E se devo dirla tutta ne ho pieni i coglioni di Fiorella Mannoia che canta “Quello che le donne non dicono”: siete così dolcemente complicate? No, avete rotto i coglioni: iniziate a parlare e smettete di “non dire”: la vita migliorerà per noi e per voi.
    In conclusione, la mia proposta, che credo possa essere fondamentalmente condivisibile è: care fanciulle, invece di lamentarvi, scopate. Un giorno, quando avrete 50-60-70 anni e nessuno vi guarderà più per strada, quando vostro marito non vi scoperà più e non si degnerà neanche di riservarvi uno sguardo, mentre guarderà le veline e le ragazzine adolescenti minorenni, quando la vostra pelle sarà raggrinzita e il vostro viso sepolto dalle rughe, allora ripenserete a tutte le occasioni che avete avuto di fare sesso, ripenserete a tutti gli uomini che vi hanno guardate, desiderate, corteggiate, che vi avranno proposto di uscire con voi, che vi avranno chiesto di farvi una bella chiavata con loro. E allora rimpiangerete quelle occasioni, quei momenti perduti che non torneranno mai più. E rimpiangerete di non esservi scopati tutti queli uomini. BENE, IO SONO UNO DI QUELLI.
    Sempre a disposizione.
    Tanto ti dovevo.

  37. ma amore mio ti senti sola non sai cosa fare si senti abbandonata amore chiamma me che tutta la noia ti faròò passare sei bonnna nooo una trombatina celapossiamo fare amore ee il tempo passato in una certa maniera amore recuperare se vuoi rintracciarmi al 3462307155 mi puoi rintracciare amore ciaoooa more non fare cosi non essere triste sola abbandonat vuoi essere amore coccolata il tuo umore al punto g far salire ritrovare chiavami amore al 3385284908. una tua foto amore ..aaa

  38. Ho sempre odiato il barbecue dai vicini. Adesso so anche il perché.
    😀

  39. @ENZO.. MA CHE GANZONE CHE SEI.. HAI PRESO IL MIO BLOG PER UNA PAGINA DI PORTOBELLO?
    @TUTTI
    RAGAZZI E’ DIVERTENTE LEGGERE QUESTO BOTTA E RISPOSTA, SE QUESTE SONO LE REAZIONI, D’ORA IN POI SCRIVERO’ SEMPRE DI QUESTE COSE.. MEGLIO DI UNA PUNTATA DI MATRIX..

  40. bah
    scusa cara ma ho letto molto maschilismo becero
    e sinceramente di bassa lega
    altro che popolino
    certi commenti sono usciti dalle fogne
    volete scoparvi le polacche?
    ma accomodatevi alla finfine chi cavolo se ne frega!!!
    ma assumetevi la responsabilità di ciò che fate
    non nascondetevi dietro ste scuse del piffero.
    dire semplicemente: mi sono fatta un’altra perchè così m’andava punto
    nuda e cruda

  41. Cara Artemisia,
    a noi uomini interessa scopare, non importa la nazionalità o l’effettivo biondume profuso. Provate, care donne, ad avere meno mal di testa e vedrete che le polacche resteranno a secco. In ogni caso, cara Artemisia, questo continuo richiamo al “maschilismo becero” è equipollente al nascondersi dietro un dito (o, se preferisci, dietro un ditalino). Dovresti apprezzare gli spunti programmatici fin qui elaborati ed impegnarti per un mondo migliore. Invece noto in te, come peraltro in tante donne, molta acredine e molta rassegnazione. Francamente, non vorrei mai avere al mio fianco una donna come te. Però puoi tranquillamente mandarmi una foto, preferibilmente nuda, per convincermi del contrario.
    Caro Enzo, grazie per i numeri di telefono ho un paio di amici molto dotati che gradiranno. Altresì, mi divertirò a lasciare tali numeri nei cessi degli autogrill… Ti assicuro che le barbe dei camionisti sono eccitanti quando frusciano sui testicoli mentre loro parlano a bocca piena. Ovviamente sto scherzando… i camionisti in certi momenti non parlano.

  42. sei solo un qualunquista
    e di bassa lega x giunta
    e cmq io ho un signor marito tre adorabili figli e dei tuoi giudizi affrettati me ne faccio una semplice
    ti sei ridotto a chiedere foto in giro
    per caso neanche le polacche te la danno?
    ma và và
    P.S. scopo quando e come voglio e il mal di testa non sò cosa sia….

  43. mamma mia che cosa hai scatenato hihihihihihihih!!!
    cmq penso che finchè tra 2 persone c’è Amore c’è tutto quello che serve!!!
    Baci Mary

  44. Ahahah…ragazzi…tutto questo letto di volata sembra davvero un ring di quelli di alti livelli…
    Comunque….sarà che mi occupo delle pari opportunità, che a forza di difendere i diritti delle donne (quelle maltrattate, umiliate, viooentate e discriminate davvero) che della solita solfa della femminista per forza, mi sta davvero “li'”…
    Io…da brava figlia ubbidiente…do retta alla mia mammina…”un uomo devi sapertelo mantenere” (ovvio che mio padre insegna la stessa lezione a mio fratello)…e così nel cassetto del suo comò trovo ogni sorta di biancheria sexy che farebbe arrossire anche la cicciolina dei bei tempi….
    Hanno trent’anni di matrimonio alle spalle…e ancora, guardandosi negli occhi, tremano…

  45. SCONNESSA, questo post è l´equivalente del giovane Werther, speriamo non abbia gli stessi effetti. Propongo un momento di riflessione musicale
    http://oscarferrari.wordpress.com/2007/03/08/tientela/

  46. Cara Patricia, tu sì che sei una donna! Massimo rispetto e grande invidia per tuo marito… fossero tutte come te…
    Cara Artemisia, noto in te un astio che in qualche modo tende a far intravedere una repressione non indifferente. Ma non sarò certo io il tuo psicanalista gratuito. Però posso consigliarti di informarti e cercarlo. Peraltro tu non saprai cosa sia il mal di testa, ma neanche la grammatica italiana: scrivi come il mio culo, solo che quest’ultimo scrive marrone. E secondo me fa meno strafalcioni di te. Oltre allo psicanalista, pertanto, ti consiglio un bel corso d’italiano. Così almeno puoi scrivere le tue cazzate sui blog senza errori. Tanto ti dovevo.

  47. nonsonounasuora Says:

    Per chi considera la palestra uno stillicidio … qualche scopata in più… le natiche rimangono sode, i capezzoli turgidi, la pelle rosea e luminosa e i peli, per il naturale equilibrio ormonale che ne deriva… non crescono!! E’ vero, di donne che passano la loro giovinezza (e mica solo quella!!) ad aspettare “che uno le si pigli” ce ne sono a iosa, ma indipendentemente dalla loro estrazione sociale o dalla loro terra d’origine… si tratta semplicemente di persone che mancano di amor proprio e con una emotività sotto tono… gli uomini comunque non sono affatto estranei a tale meccanismo…. quanti, soprattutto ad una certa età, dopo aver sfarfalleggiato a destra e a manca, decidono razionalmente che è arrivato (sigh!) il momento di “sistemarsi” pretendendo magari una giovane fanciulla, pronta a servirlo ad uno schiocco di dita, che loro credono ancora vergine ma in verità passa il tempo a masturbarsi in webcam di fronte a sconosciuti? Brutti esponenti della razza umana, ma perchè generalizzare? I tempi sono cambiati e in giro per il mondo – fortunati noi – c’è tanto altro. Dico ciò per contribuire a rendere obsoleti i noiosi e superati concetti di maschilismo e femminismo. Esiste sicuramente un mondo femminile e il suo opposto maschile, ma racchiuderli in compartimenti stagni è oggi riduttivo.
    L’uomo tamagotchi è poi direttamente proporzionale alla donna generalessa che ha bisogno di tenere tutto sotto controllo e senza interferenza alcuna da parte del suo uomo: dal cosa mettere nel carrello della spesa a come trascorrere il week-end o alla decisione circa l’attività più adatta per un figliolo destinato – ahinoi – a diventare a sua volta un uomo tamagotchi… donne petulanti, noiose, in competizione con loro stesse e troppo impegnate ad apparire perfette… donne che si trasformano, da bambole spasmodicamente affannate dalla cura della loro estetica ad anonime creature volontariamente dedite all’assistenza dei loro tamagotchi.
    Il letargo di cui si parla è una latente autocondanna che diventa inevitabile per ogni donna che dimentica di essere un po’ puttana con l’uomo che l’ha scelta come compagna di vita e non certo perchè per pigrizia ha saltato un paio di sedute dall’estetista!
    E perchè considerare l’uomo che peta e rutta come un essere degradato che da compagno diventa bestia? Scureggiate anche voi, femmine dal buco del culo perbenista e borghese, e provate il gusto della complicità di un peto e il divertimento che sicuramente susciterete nel vostro uomo coi vostri PROOOOOT che se trattenuti gonfiano la pancia, provocano la colite spastica con una inevitabile inibizione di tutti i vostri sensi … non so se mi spiego… e poi.. hai voglia di deglutire carbone attivo o sciacquarvi le budella con tisane al finocchio… purtroppo l’atteggiameto di tante è quello di apparire sempre perfette e irreprensibili, ma per fortuna, non lo siamo!!!!! E allora perchè non dimostrarlo? O la pensate tutti come Carrie, protagonista della serie tv “Sex and the City”, che dopo un naturale e rilassato PROT fuoriuscito dal suo culetto dopo una sana scopata, ritiene di aver irrimediabilmente minato il suo sex appeal nei confronti del (comunque sfuggente…) Mister Big?
    Nella vita di coppia, l’unico avvizzimento da scansare è quello della complicità tra i due e forse il segreto per riuscirci è quello di spogliare le menti da inutili sovrastrutture etiche e sociali… e come dice Charlotte della serie tv qui citata… in alcune culture le donne grasse e baffute sono considerate bellissime. Meditate gente… meditate…

  48. Quanta amara saggezza in queste parole! Come si dice dalle mie parti: “La vita è come la scaletta di un pollaio: corta e piena di mer…!!!”.

    Un bacio
    Clopin

  49. …MINCHIA…sembra di essere sul blog di Facci, con la differenza che qui l’ambiente si è surriscaldato…non entro el merito dello scannatoio….solo una cosa…..

    @The cousin: a me risulta che la tua cuginetta sia single….

    MoF

  50. Ormai anche gli uomini ci tengono ad apparire perfetti…Mi pare che in palestra girino più quarantenni che ragazze.

  51. Sei strapiena di commenti.. ma volevo ugualmente dire la mia. Mi ha colpito questo post! L’uomo tamagotchi.. non avevo mai pensato alla cosa in questi termini, ma cappero ci hai preso in pieno. Deprimente e illuminante allo stesso tempo.
    Che palle gli uomini.. ma ancora di più, che palle noi donne che sottostiamo a certe logiche.
    Baci 🙂

  52. Questo sì che è un bel post! 😛
    Fortuna che “ESTASI” lo ha vivacizzato con un po’ di sano maschilismo che, per quanto politically scorrect, serve sempre.
    Io resto dell’idea che i Tamagotchi coniugali sono un’icona di amore totale, ma in fondo anche le polacche hanno il loro perché… 😉

    Un abbraccio divertito 🙂

  53. …munchies…ma non dirla anche…non pensare che solamente voi donne “SOTTOSTIATE A CERTE LOGICHE”…siete voi quelle che sanguinate ogni 20 giorni…

    @albe: perchè, le bulgare dove le metti allora?

    MoF

  54. @MoF

    Esistono sufficienti documentazioni fotografiche su sane riviste specializzate (Hustler, Playboy, Le Ore, etc). Davvero non sai dove vanno messe? 😉

    Un abbraccio cognizionedicausa 🙂

  55. @estasi della carne…..ma perchè sei tanto ossessionato dal trombare e continui a impuntarti sulle occasioni che secondo te noi perdiamo? scusa cosa ne sai della mia vita, delle mie occasioni o di quelle di qualcun’altra?
    forse sei te che non trombi abbastanza?
    Non è che perchè una dice di no a te vuol dire che sia in voto di castità, evidentemente secondo lei ha occasioni e trombate + di suo gusto da non perdere. a ognuno le sue.
    …E sai qual’è il mio “problema” ? che trombo troppo. un sacco. a raffica.
    che ne ho troppi che mi vogliono trombare e mi corteggiano ecc e fra poco gli do il numero come al banco gastronomia del Despar.
    Ma tutti hanno la testa vuota e gli occhi ciechi.
    al di là della figa non ci arrivano.Altro che dinamismo della nostra mente e bla bla.
    e costruire un rapporto con tali elementi mi pare impossibile in partenza.
    Un conto è trombare, un conto è costruire un rapporto.
    sono 2 cose ben diverse.

  56. Bene ragazzi, io volevo mettere un nuovo post ma ormai aspetto domani eh, chè qua vedo che la cosa prende ancora parecchio.. baci a tutti..

  57. Cara nonsuora, concordo pienamente con te: ruttare e petare di più rende una coppia più felice. Ne so qualcosa, te lo posso assicurare. Certo è che sex and the city o come cazzo si chiama a me sta sul culo. Giusto dove peto, insomma.
    Cara Joe, lo confesso: chiavo poco. Chiavo molto poco, troppo poco. Fammi sapere dove si prende il numero per accedere alla tua pucchiacca. Il despar non è propriamente vicino casa, preferirei il bancone dei surgelati del GS o del Conad. Mi tornerebbe più comodo. Scommetto che se tu fossi una badessa faresti veder la fe…de.

  58. la Legionaria Says:

    Madonna mi è venuta l’angoscia… per fortuna mi sono separata!!!! 😀

  59. A me Legionaria a leggere la Nonsuora mi si è riempito il cuore di tanta speranza, anzi Nonsonounasuora, giuro che se faccio il salto della quaglia, ti vengo a cercare.. sei meravigliosa, dico davvero.
    Grazie a tutti.

  60. @ nonsonounasuora for president. ye ye! troppo forte.
    Io col mio ragazzo faccio le gare di rutti ok? e ci divertiamo un sacco
    Dico solo che quando il tuo uomo ti comunica solo ed esclusivamente a rutti e simili forse lì non va tanto bene (“ehm..amore la casa sta andando a fuoco,mi aiuteresti a spegnerla?dove hai messo l’estintore nuovo?” “burp”) .cioè il punto è il giusto mezzo x tutti e due. o cose così.

    @ estasi..spiacente di deluderti, non potrei mai essere una badessa..dopo che la mia preside suora mi ha etichettata come “figlia di satana” mi sa che hanno le mie foto segnaletiche fin su ai piani alti. Per ora i numeri sono tutti esauriti. sorry. Poi non riuscirei mai a mollargliela a uno che la chiama pucchiacca, sarei già morta dalle risate prima ancora di averci pensato. uah uah! ,ma dove li peski certi termini! che robe

  61. Mamma mia, l’uomo tamagotchi ha avuto un successone…:)

    ps:comuque io il giochino non l’ho mai posseduto. 😦

    baci

  62. O_O

    Messaggio ricevuto: non mi sposerò! Non voglio diventare un:

    “come il tamagotchi, mangia, defeca, gioca e dorme, però solo se sei tu a ricordartene, che se no deperisce..”
    A proposito io avevo il pulcino, ma avevo tipo 8/9 anni e non mi andava mai di accudirlo, è morto subito e si chiamava “Pul”… (sono sempre stato uno con poca fantasia)

  63. Il giochino lo ricordo….. ma non mi ci trovo!
    O forse sarò una versione del gioco che si è evoluta a forza di stare con la persona giusta!
    Evoluto… non cambiato..
    Ammazza che post… per leggerlo c’ho messo una vita, ma se sono arrivato fino alla fine significa che ne valeva la pena..

  64. Riflettendo… esiste anche la versione femminile, a parte i servizi, per tutto il resto…. mi ci ritrovo alla grande… shhhhh ma tanto nessuno se ne accorge…
    hai detto le parole giuste…. perfette.. taglienti… caspita quanto.. hai squarciato un velo…. ma facciamo presto a ricoprire che si torna a casa.

  65. Bè dai, ci sono sempre le eccezioni che confermano la regola :mrgreen:

    Un abbraccio di ritorno dalla vacanza 😉

  66. ho sempre odiato quei tipi di giochi
    sull’uomo scelto be’ … mica sempre finisce cosi’ e non sempre non e’ cosi’… o almeno spero …
    sulla 30nne rumena .. hai il numero?
    ahahahah
    baci! 😉

  67. @ MoF : ti cito…
    > …munchies…ma non dirla anche…non pensare che solamente
    > voi donne “SOTTOSTIATE A CERTE LOGICHE”…siete voi quelle
    > che sanguinate ogni 20 giorni…
    ??? scusa mi sono persa, non ho capito qualcosa. boh! ???

  68. Tanto vale suicidarsi subito! :S

  69. Ironia cruda, da uomo fa male sentirsi in una categoria di questo tipo. Ma ho (ancora) la presupponenza del trentenne che pensa che non sarà mai un uomo così. Speriamo. Se ti va, fatti un giro anche da noi. Trentasenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: