Ventunanni di vissuto

Liberamente tratto dai pensieri di mio cugino..

28 ottobre

L’Amicizia…

Salve a tutti,

In assoluto questo è il primo intervento che faccio, e non so neanche perchè mi sia saltato in mente di scrivere il mio flusso di pensieri in una pagina di internet , in uno “windows live space”; pero’ , Così è , se vi pare, come diceva un vecchio amico del ‘900.

Detto questo, e con questo intendo la breve premessa ,volevo parlare della mia idea del difficile concetto di “Amicizia”, concetto di cui alcuni tra i piu’ grandi filosofi hanno provato a filosofeggiare , ma sinceramente non me ne frega un cazzo , e con un po’ di presunzione vi provero’ a spiegare cosa ne penso io nella mia breve esperienza ( per ora, corna in terra ) e permanenza su questa terra.

L’amicizia è un concetto astratto perchè nè la si puo’ toccare nè si puo’ provare la sua esistenza empiricamente quindi gia’ di per sè è un concetto , ovvero il frutto di una concezione della nostra psiche , e in parole ancor piu povere , un bordello allucinante di pensieri ,emozioni ed esperienze di vita.

Quando io provo a pensare “l’amicizia” non penso, pero’ , al concetto in sè, ma la collego subito, tramite associazione di idee, a delle persone esistenti , e quindi tangibili e descrivibili , detti volgarmente Amici. Spesso nella vita si abusa molto di questo termine accostandolo a persone di cui a malapena ci ricordiamo addirittura i soprannomi (del tipo : il piè , il noccio , la nibba, ecc..) e quindi perde ,talvolta , molto valore perche si potrebbe allora accostare questo termine anche a Mariano che chiede due “spicciolini” sotto casa mia.

L’amico secondo me è colui che nel momento del bisogno ti è sempre vicino , che non ti giudica , che ti puo’ perdonare sempre ( o quasi) , che non ti farebbe mai niente di male , che non tradirebbe mai la tua fiducia, che quasi darebbe la vita per te , che non ti vorrebbe mai vedere sbagliare , che vorrebbe solo il meglio per te e di te , che ti proteggera’ sempre , che soffrira’ la tua mancanza , che alla fine non riuscirebbe mai a stare a lungo senza di te…Insomma ci siamo capiti, e potrei andare avanti per ore; la cosa bella di questo elenco è che sono tutte cose che un amico farebbe sempre in cambio di che cosa?

NIENTE

Vorrebbe almeno la stessa cosa , che per un amico sarebbe giusto dare. Questo scambio di affetto incondizionato , assieme all’amore , è la cosa piu’ bella di cui noi umani siamo capaci , e questa secondo me è la definizione di amicizia , pensata per deduzione e forse anche un po’ empiricamente.

Purtroppo pero’ nel 99,999999% dei casi questa è un’utopia.

Io parlo in prima persona , credevo di essere un amico per almeno due o tre persone , e penso di avere sempre tenuto fede a tutti i punti riguardanti il modello di amico , per poi rimangiarmi tutto in pochi mesi tradendo la fiducia di tutti in un colpo solo. So che puo’ sembrare assurdo ma , sì , io ci sono riuscito , e mi sono giocato praticamente tutti coloro che chiamavo amici in una volta sola. Tutto per cosa poi?……….Vabbè lasciamo stare che è meglio ,perche’ , quando una persona impazzisce, non si possono neanche spiegare le motivazioni e le cause che hanno portato a una tale rovina. Quindi io per primo non posso definirmi amico perche ,comunque ,volente o nolente ,ho tradito forse uno dei caratteri piu’ importanti per potersi definire amico ed avere amici. A loro volta gli amici , alcuni , non si sono dimostrati tali , o comunque , non hanno tollerato una mancanza del genere da una persona, quale me, sulla quale , probabilmente riponevano fiducia cieca, e quindi a loro volta non hanno soddisfatto uno dei caratteri della definizione di amico ( se pur comprensibilmente ) quale il perdono incondizionato , che tra l’altro rimane il piu difficile da sopportare , ed il piu’ raro da trovare nell’esperienza di ognuno credo.

Arrivando al dunque , il mio dunque è che l’amicizia alla fine è una grandissima utopia , e quando la si arriva anche solo a sfiorare nella sua magnifica perfezione , l’uomo riesce sempre a rovinare tutto ,quasi con lo schiocco delle dita , e per motivi futili e ridicoli pergiunta , cosa che rende ancora piu’ grave la mancanza.

Fin qui sembrerebbe tutto filare liscio come ragionamento, quasi un algoritmo perfetto dove a azione corrisponde reazione , dove c’è “if” , “then”, “else” in perfetta successione e combinazione in una triste visione del mondo umano e di relazione tra gli umani.

Ma per fortuna non è così, nella mia ottica ,almeno…

L’amicizia per nostra fortuna , come ho anticipato e teorizzato , è comunque un’emozione umana , un bordello allucinante di pensieri ed esperienze di vita ,no?

In quanto tale, per mia e per nostra fortuna, è imprevedibile come la psiche umana e quindi non corrispondente ad algoritmi e concettualizzazioni quasi matematiche , ed è proprio questa la cosa che rende l’amicizia una cosa unica. La sua IMPREVEDIBILE AZIONE, il suo imprevedibile agire sulle nostre altre emozioni come l’odio e il rancore , che non sono che frutto dell’amicizia stessa spesse volte, e quindi riconducibili ad essa, e in quanto riconducibili ad essa, possono anche avere un potentissimo e fortunatissimo potere di riaccendere quella voglia di ritrovare anche coloro che da amici non si sono comportati.

Con questo mio pensiero banale chiudo questo mio flusso pazzo di pensieri su uno dei sentimenti piu’ forti e puri riconducibili all’uomo , secondo solo all’amore:

“Chi trova un amico , trova un tesoro”

Cazzo di Buddah quanto è vero…

E bravo Niki!

Annunci

19 Risposte to “Ventunanni di vissuto”

  1. condivido in pieno
    peccato che siano come le mosche bianche…..

  2. commèèèèèèèèèèèèèèèèèè
    smackkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk beddissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  3. Amici? basta che non siano di Maria De Filippi… (anche se visti su sky hanno il loro perchè)

  4. Ciao, questa lunga considerazione sull’amicizia lascia pernsare, anche io mi sono interrogato sull’amicizia (http://vorreiessereunbaol.blogspot.com/2007/09/considerazioni.html) proprio perchè è una cosa a cui tengo tantissimo. Come ho scritto nel mio post, l’amico non è soltanto quello che deve esserci nel momento del bisogno, ogni tanto è bello anche condividere “momenti inutili” proprio perchè con l’amico puoi essere te stesso. Per quanto riguarda il fatto che spesso le amicizie sono sbilanciate è perchè, penso, ogni rapporto tra le persone è così.
    Ciaooooo

  5. TUTTI VORREMMO TROVARE UN VERO AMICO MA NESSUNO SI PREOCCUPA DI ESSERLO. L’AMICIZIA CI PERMETTE DI VIVERE E CONFRONTARCI. DIREI CHE E QUASI TUTTO

  6. mai avuto un amico, triste vero?

  7. Mad Riot Says:

    Difficile per l’uomo interagire col prossimo senza interesse…

  8. Quoto MadRiot…
    Ho pochissimi amici. E va bene così perchè sono già troppi.

  9. sagge parole
    confermo la mia teoria…non ho Amici..
    forse
    per ora
    ma ne sono lieta
    *meglio soli ke male accompagnati*

  10. l’amicizia è più importante dell’amore…dice qualcuno, sembra una banalità. ma non lo è secondo me…l’amicizia è più delicata, paradossalmente più esigente…l’amicizia è più fragile ed ha bisogno di molta forza, Io ho avuro momenti difficili, ho creduto quando non dovevo credere. ma vale sempre la pena di tentare

  11. forte! grandiosa l’interiezione finale dopo tutta la dissertazione quasi accademica…

  12. i miei migliori amici sono i miei clienti

  13. bellissimo post!

    Complimenti al cugino!

    MoF

  14. Bravo si e dimostrazione che i giovani d’oggi non sono solo “vuoti a perdere”… 😉

  15. Chi trova un amico trova un tesoro, chi trova un tesoro trova tanti amici… 😆

    Scherzi a parte, l’amicizia è molto importante: sia essa virtuale, reale, sessuale, tribale, collegiale, fraterna, complice, scolastica, epistolare, condominiale, lavorativa, saltuaria, continua, etc.
    Se è amicizia disinteressata, è davvero sempre una miniera di emozioni inestimabile. 😉

    Tua cugina è una buaona amica: paziente, intelligente, sensibile.
    Stalle vicino, ascoltala poi parla con il tuo cuore e segui il tuo istinto: non potrai sbagliare!

    Se posso esserti utile, mi metto a disposizione. 😛

    Un abbraccio èunmondodifficile 🙂

  16. […] è il rapporto con gli amici, soprattutto in questo periodo. Ho trovato interessante il post di Chiara, così come i posts di molti altri bloggers che lamentavano la perdita di un caro amico a causa del […]

  17. si si …. è proprio vero …. chi trova un amico trova un tesoro!!

    bello come post!!!! DAVVERO!!!!!!
    Bacioni Mary

  18. Ritengo l’uomo un animale sociale. E come dicevano i filosofi molti secoli fa: i simili si comprendono e vicendevolmente sopportano meglio i difetti fra loro, legandosi in rapporti talvolta stretti.
    L’amicizia vera e sincera credo esista, ma si esprime fra poche persone e per un periodo di tempo infinitamente piccolo.
    In fin dei conti c’e’ una cosa che ci è amica inseparabile: la solitudine umana! 😛
    Amicizia è solo un’altra parole per cercare di scacciarla via e sostituirla!

    Un abbraccio (da vero amico! .. LOL 😉 )

  19. Ma perchè dannarsi tanto per l’amicizia?forse dovremmo trovare più amore se questo fosse il reale sentimento che proviamo verso tutti coloro che ci circondano.Si ha amore per piante ed animali ma spesso ci si dimentica di un tipo di amore che conforti la speranza nel prossimo .Ne consegue la famosa frase” Nel dubbio meglio non dirlo all’amico”….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: