Catene

Grazie a te caro Oscar..

Chiamiamoli ‘anticorpi naturali della blogosfera’ come già è stato detto dal poliedrico ed irresistibile quarantesettenne Oscar Ferrari, che con questa ‘catena mediatica’ mi ha alleggerito il carico. Mi spiego meglio, come avrete potuto notare, negli ultimi mesi la mia presenza su questo e su altri blog è stata saltuaria a causa dei miei impegni e quindi del poco tempo libero a disposizione.

Tornando ora al meme non meme (come direbbe Lino Banfi con una margherita in mano), le domande che mi vengono fatte sono le seguenti:

– Come sei diventata una blogger?

Diciamo pure che l’idea m’era venuta qualche mese prima di averlo, quando un’amica una sera mi fece vedere il suo blog, all’inizio pensai che era una cosa ganza, ma poi ripensai, caspiterina però è una cosa seria, mica è come quando quella stronza della tua migliore amica ti legge il diario segreto, internet è il mondo, scrivere qua sopra non è certo cosa da poco, e fu per questo mio ultimo pensiero che abbandonai l’idea. Forse non mi sentivo all’altezza e anche il fatto che dovessi parlare di me non mi allettava particolarmente. Quando finalmente arrivò l’adsl ricominciai a pensarci su, lo scrivere ha sempre fatto parte di me in fondo, per quasi tutta una vita ho collezionato diari, memorie sui taqquini e corrispondenze di ogni tipo, dal penfriend oltreoceano alla migliore amica che abitava ad un chilometro, insomma son sempre stata una grafomane per interderci..

Adesso non ricordo bene bene le modalità, ma come già scrissi nel post dell’undici settembre scorso, questo blog fu uno dei regali che mi fece Matteo per il mio compleanno. Probabilmente se non ci fosse stato lui non sarei mai riuscita in quest’impresa e non avrei consciuto tanta bella gente, quindi lo ringrazio nuovamente.. che fa anche rima..

– Il tuo primo post?

Lo ha scritto sempre Matteo, io scelsi la foto..

– Il post di cui ti vergogni di più?

Nessun post mi ha fatta vergognare, ‘così è se vi pare’ o sbaglio?

– Il post di cui vai più fiera?

Quello che scrissi dopo aver visto Biancaneve, avevo l’influenza e nel delirio compresi la triste verità..

Per concludere passo la ‘patata bollente’ al Mof , chè a lui le patate piacciono a prescindere, e la passo pure a Matteo, chè non ho mai capito come c’è diventato blogger, o forse non gliel’ho neppure mai chiesto ecco..

imgp1106.jpg

Annunci
Diario

Non mi par vero..

Lei- Hai visto la nuova pubblicità della Durex?

Lui- Si carina..

Lei- Ecco appunto.. volevo sapere che ne pensi a riguardo?

Lui- Mmm.. cosa ne penso del rapporto anale.. intendevi questo?

Lei- Già..

Lui- Beh.. ad essere sincero non amo particolarmente farlo… come dire.. forse sarò all’antica, ma il rapporto tradizionale lo trovo decisamente più stimolante, è un po’ come stare nel ‘salottino di casa mia’ ecco..